Che ne sarà di On Repeat?

Già, che ne sarà? Dicevo tempo fa che il programma sarebbe ripartito subito dopo la pausa estiva, in settembre. In tempo per avere ospiti un po’ di artisti transitati per l’Here i Stay festival e per rilanciare in grande stile una trasmissione che – pur nel suo essere costituzionalmente naif e poco, ehm, professionale – è riuscita in appena venti puntate a ritagliarsi un posto di assoluto rispetto nella programmazione indipendente sarda, quasi del tutto priva di trasmissioni dedicate alle musiche più attuali (indie/avant/elettronica/folk ecc). E ai progetti migliori di quella che è la scena “indie” sarda. Una trasmissione poi da web 2.0, quindi anche – e non è poco – molto “avanzata”, pur con tutti i miei limiti tecnici cui sto cercando di ovviare.
E allora? Che sto aspettando? Sto aspettando di chiarirmi le idee. Per un po’ ho coltivato l’idea di cambiare tutto – nome, formula, stile di conduzione – e cominciare nuovamente da capo. Adesso non ne sono più tanto sicuro. Ma quel che è certo è che ci saranno dei cambiamenti. Intanto un restyling estetico più in linea con l’attitudine della trasmissione. Poi una sigla nuova (una sigla vera!) ed un’altra base musicale a fare da tappeto al tripudio di cazzate dette in trasmissione. Forse anche degli inserti pubblicitari poco invasivi, resi indispensabili dalla necessità di coprire qualche costo. E poi nuovi collaboratori. Forse Davide non potrà più disegnare i flyer, e i flyer sono importanti. Mi piacerebbe trovare la collaborazione di fotografi e videomaker, per tutte le esigenze della trasmissione, per fare un salto di qualità nelle foto e nei video (ad esempio mi piacerebbe fare un promo video da far girare online). E poi come sempre fare una trasmissione che è aperta ai contributi di chi ascolta, di chi ci segue. Non lo dico tanto per dire: è alla base della filosofia di questa trasmissione “relazionale”, ne è un tratto essenziale ancora tutto da esplorare.
Intanto domani dovrei registrare delle cose di cui vi dirò, e che andranno in onda solo quando la trasmissione sarà partita. Idem, credo, questo fine settimana. Già poi ho mandato qualche invito per live e chiacchierate. E ho messo da parte un numero impressionante di cose da farvi ascoltare. Quindi per On Repeat (o quel che sarà) il problema sta tutto nelle questioni tecniche da affrontare. Risolte quelle, forse On Repeat finalmente potrà ripartire.

P.S. Ovviamente prima della ripartenza riuscirò anche a mettere online gli mp3 delle trasmissioni che mancano.  E sarebbe anche ora.

Una Risposta to “Che ne sarà di On Repeat?”

  1. DAVIDIN Says:

    e intanto tifiamo per te:)
    sperando che la notte, come si dice, porti consiglio…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: