Tanake, 3ree

Il terzo disco dei Tanake è un lavoro che non dà coordinate sicure fin già dalla copertina, una cover decisamente minimale, quasi tutta bianca, senza indicazione del nome della band o del titolo del disco (3ree). Sembra voler far mancare l’aria, esattamente come la loro proposta sonora, che è incompromissoria, radicale, a volte intrioiettata su sé stessa ai limiti dell’autismo sonoro. In sintesi 3ree è un disco di improvvisazione e sincopi, tra free jazz e destrutturazione radicale, cacofonia e post rock terminale. Un lavoro impegnativo che necessita una attenzione estrema. Nei tessuti slabbrati dei brani, si trova il chitarrismo sfilacciato degli Storm & Stress come accenni di John Zorn, rock in opposition, Zu, tra impennate furiose e momenti più calmi e introversi.
I Tanake sono tre ragazzi nuoresi (Roberto Acciaro, chitarra e trombone, Martino Acciaro, batteria, Maurizio Bosa, basso), che stanno a Firenze per ragioni di studio e di lavoro. Hanno formato la loro band nel 1999 e nel corso di questi nove anni hanno pubblicato tre cd, due autoprodotti (l’esordio “tru.zu.ku” e il precedente “Reazioni pilomotorie” di tre anni fa) e uno, 3ree appunto, che è il primo disco stampato ufficialmente (Fratto 9/ Ebria/ Nipa produzioni). “Il disco è registrato in presa diretta – spiega Roberto – perché solo così eravamo sicuri di catturare l’essenza di un suono che poggia sull’improvvisazione”. Tra l’altro il percorso dei Tanake si spinge verso una sempre maggiore radicalità e anarchia, dato che all’inizio la band suonava in base ad un canovaccio. “Poi – aggiunge – abbiamo cominciato a suonare guardandoci semplicemente in faccia e partendo, senza avere idea di cosa volevano fare gli altri. In base ad una libertà assoluta”. Il discorso della libertà poi si ritrova anche nell’idea del copyleft, su cui si basa la loro musica pubblicata con creative commons: “non ci piace come funziona il mercato musicale, per noi la musica è libera, quindi più gira senza limiti e più siamo contenti”. (pubblicato ne Il Sardegna)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: