Dente, L’amore non è bello

Pubblico anche qui sul blog un pezzo su Dente uscito ieri nei quotidiani E Polis (pezzo da quotidiano, quindi meno da blog o da rivista specializzata. La foto è di Bea De Giacomo, la stessa usata sul giornale).
Vi segnalo anche questo vecchio post
E questa versione live su On Repeat di Sempre uguale a mai fatta qualche mese fa in studio, quando Dente è passato per la seconda volta negli studi di Via Barone Rossi, dopo l’ospitata in occasione della cinquantesima puntata. Il pezzo lo metto in rete così com’è, assolutamente lofai.

Dente, Sempre uguale a mai live @ On Repeat

dente

L’idea di pubblicare un disco che si intitola “L’amore non è bello” esattamente il giorno di San Valentino è una provocazione buffa, un gioco ironico ma pacato esattamente come è nelle corde di Dente, che di quel disco è l’autore. Nomen omen: Dente, al secolo Giuseppe Peveri, è ormai sulla bocca di (quasi) tutti e si appresta a diventare il nome nuovo del cantautorato Made in Italy, l’uomo che – dopo una serie di dischi registrati in casa, voce chitarra e poco altro, attitudine in bassa fedeltà – uscito ieri con un nuovo disco, L’amore non è bello appunto (Ghost Records), che segna un salto di qualità netto più o meno in tutto: arrangiamenti più ricchi, scrittura più solida, concetto più robusto, pur mantenendo intatta la “fede nella semplicità” che rimane la cifra distintiva della sua poetica, nella musica esattamente come nei testi. Un disco di canzoni d’amore e di non amore che raccontano rapporti e fine dei rapporti in una chiave che è sempre di più la sua – poetica, ironica, carica di leggerezza, a volte disillusa ma senza mai cadere nell’autocommiserazione. Il disco della consacrazione, quello che dovrebbe dargli una visibilità che va oltre i confini della musica indipendente.

Dente, quindi. Nasce vicino a Parma ma ora vive stabilmente a Milano, e ha alle spalle due album e una manciata di ep. Quegli album sono stati accolti dalla critica come l’anello di congiunzione tra Lucio Battisti, un Francesco De Gregori “privato” e tutta una tradizione melodica italiana che sta suonando sempre più attuale, grazie alla rilettura e alla riappropriazione di personaggi come lui. Dente riannoda il filo con il cantautorato italiano e lo fa con intelligenza, gusto e rinnovato stupore. Col nuovo album supera lo schema chitarra-voce-poco altro arricchendo i brani con arrangiamenti più curati, ma mai invadenti. Il centro di tutto rimangono sempre le canzoni e i testi, che hanno come tema centrale l’amore. “Nel disco c’è la gioia dell’amore e in contrapposizione la perdita di questa gioia e la ancor più dolorosa perdita di fiducia nell’amore, che paradossalmente può trasformarsi in una liberazione – spiega Dente. “L’amore non è bello è una sentenza recitata a testa alta, con convinzione. Disillusione allo stato puro”. Come nel brano più bello di tutta la raccolta, Buon appetito, che racconta proprio la fine di un amore in senso liberatorio: “Sapessi che felicità mi da l’idea di non vederti più, l’idea di non fidarmi più qualsiasi cosa mi dirai”. E nel ritornello chiosa, in un crescendo emotivo di enorme impatto a cui si aggiunge la voce pure di Vasco Brondi/Le luci della centrale elettrica: “Quando fai la spesa cosa comperi/ di che colore hai colorato i mobili/ vorrei non sapere più nemmeno dove abiti”.

Tag: , ,

Una Risposta to “Dente, L’amore non è bello”

  1. Supersimo06 Says:

    Complimenti per il blog! E complimenti per questo post, mi è venuta subito voglia di ascoltarlo questo album…sarà che in qst periodo sono un po’ presa con le “questioni di cuore”! Tanto per restare in argomento infatti mi sto leggendo “l’amore a londra e in altri luoghi” di soriga, è davvero ben scritto, e soprattutto parla dell’amore in modo “nuovo”…amore amore amore… alla fine si finisce sempre lì! Complimenti ancora!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: